Conference 2007
Brochure riassuntiva
Pacchetto di formazione
Guida di buone practiche
CD-Rom di risorse
Filmato in DVD

 

English language version
French language version
Italian langauge version

 




RESPONSE è un progetto triennale proposto dal Centro per l'Ambiente Costiero dell'Isola di Wight, insieme a nove collaboratori in Italia, Regno Unito, Francia e Polonia, e sostenuto dal programma ambientale LIFE della Comunità Europea.
EU LIFE Website IWCCE Website
Home Il Progetto Collaboratori Pubblicazioni Contatti Links

Benvenuti alla homepage di RESPONSE
21.10.2008

"RESPONSE" ("Affrontare i rischi derivanti dal cambiamento climatico") è un Progetto triennale cofinanziato dal programma LIFE della Comunità Europea che si è concluso nel dicembre del 2006. Il Progetto offre un quadro di riferimento per comprendere e reagire alle conseguenze derivanti dal cambiamento climatico nelle zone costiere europee.

Le pubblicazioni costituiscono un utile strumento a supporto dei processi di pianificazione e degli enti che si occupano di gestione dei litorali, fornendo informazioni preziose per le attività di valutazione dei rischi naturali derivanti dagli effetti del cambiamento climatico e di individuazione delle priorità per gli interventi correttivi.

Il Progetto si è concretizzato nell'elaborazione di mappe regionali dei rischi e dell'evoluzione dei litorali che tenessero in considerazione gli effetti del cambiamento climatico. Inoltre, ha stimato i costi presenti e futuri relativi ai pericoli naturali a cui le aree costiere sono soggette, per incoraggiare l'adozione di soluzioni efficaci ed economicamente vantaggiose. Al Progetto hanno preso parte nove organizzazioni partner di quattro paesi comunitari, Regno Unito, Italia, Francia e Polonia, e le attività sono state coordinate dal Centro per l'Ambiente Costiero del Consiglio dell'Isola di Wight, UK.

Alcune tematiche affrontate dal Progetto:

  • Gli effetti del cambiamento climatico sulle comunità costiere
  • I rischi attuali e futuri relativi ai fenomeni di erosione, alle frane ed alle inondazioni
  • L'identificazione delle aree maggiormente a rischio
  • Consulenza nei confronti dei responsabili politici relativamente alla gestione delle aree costiere e del cambiamento climatico

Destinatari:

Il Progetto RESPONSE è uno strumento a supporto degli enti locali e regionali e degli altri soggetti che si occupano di gestione costiera, che consente di individuare le aree maggiormente esposte ai rischi derivanti dal cambiamento climatico e le possibili soluzioni.

La sfida - il cambiamento climatico:

Secondo le previsioni del Gruppo Intergovernativo sul Cambiamento Climatico, il cambiamento del clima comporterà l'innalzamento del livello del mare, l'aumento delle precipitazioni durante la stagione invernale e l'intensificazione dei fenomeni temporaleschi - si tratta di una grave minaccia per molte comunità costiere già esposte a fenomeni di erosione, inondazioni e frane, ma anche di una sfida impegnativa per gli enti regionali e locali che dovranno fronteggiarne i rischi.

"Vincere la battaglia contro il cambiamento climatico è una questione che riguarda tutti noi. Non c'è più tempo per le speculazioni teoriche sul cambiamento climatico: è ora di passare all'azione".
Stavros Dimas, Commissario UE all'Ambiente (Bruxelles, 7 luglio 2006; SPEECH/06/444)

"Dobbiamo adattarci al cambiamento climatico, reso inevitabile dalla massiccia accumulazione di emissioni avvenute in passato. Ma nell'affrontare questa sfida non siamo completamente indifesi. Possiamo fare molto per ridurre i rischi e proteggerci dalle condizioni climatiche estreme legate al cambiamento del clima. Si tende ancora a percepire il cambiamento climatico solamente in termini ambientali, ma non è affatto così: questa situazione si ripercuoterà sull'occupazione, la crescita, la salute e pressoché ogni altro aspetto del benessere umano, sicurezza compresa".
Kofi Annan, Segretario Generale delle Nazioni Unite (New York, 28 Settembre 2006;
SG/SM/10665/ENV/DEV/903)

Notizie

Conferenza Internazionale, Maggio 2007:

Premere qui

Click here to link to the webpage of the EU Sixth Environmental Action Programme